mercoledì 26 dicembre 2012

Antidiploidismo, nuova frontiera dell'Antispecismo.

Cari amici Antispecisti, scrivo per sensibilizzarvi al tema dell'Anti-diploidismo, in quanto il solo Anti-specismo non è sufficiente a rispettare il diritto alla vita di ogni essere vivente!

Come noto, soltanto i vegani possono proclamarsi autentici Antispecisti, diversamente dai lacto-ovo vegetariani che, nutrendosi di latte, sono indirettamente responsabili dello sfruttamento specista degli animali. Ormai tutti sanno che è scientificamente dimostrato in maniera inoppugnabile che bere latte è innaturale (quale altra specie in natura si nutre di latte dopo lo svezzamento?! Per giunta di latte di specie diverse dalla propria?!), ciononostante certi vegetariani, evidentemente specisti, continuano a bere latte, contribuendo all'orribile schiavitù delle vacche per soddisfare il piacere del palato!

Eppure anche i veri Antispescisti, che rifiutano qualsiasi prodotto derivato dalla sofferenza animale, si dimostrano spesso Diploidisti che, esattamente come gli Specisti (talora anche peggio), perpetrano discriminazioni di carattere razzista a danno di certe forme di vita, causandone la morte per mero piacere personale!

Forse molti di voi non sanno nemmeno cosa sia un organismo aploide, e ciò indica che si è talmente abituati ad una visione Diploide-centrica (analoga ad Antropocentrica) del Mondo da non considerare nemmeno l'esistenza di forme di vita diverse dalla propria!

Le forme di vita diploidi sono quelle che, come noi, possiedono una doppia serie di cromosomi, mentre le forme di vita aploidi sono quelle che possiedono una singola serie di cromosomi.
Non si tratta di specie separate, bensì di individui appartenenti a generazioni alterne della medesima specie. La condizione aploide è necessaria alla riproduzione sessuale: giacché entrambi i genitori partecipano alla fecondazione aggregando i reciproci cromosomi, se il numero di cromosomi non venisse precedentemente dimezzato, continuerebbe a raddoppiare per ogni generazione, teoricamente all'infinito, sino a compromettere la fisiologia cellulare (a causa del rapporto superficie/volume). Un organismo aploide è dunque generato per meiosi da un organismo diploide (2n/2=1n) e a sua volta un organismo diploide è generato dalla fecondazione di due organismi aploidi (1n+1n=2n)... e così i conti tornano ed il problema del numero dei cromosomi che si accresce esponenzialmente è risolto!


Illustrazione ad opera dell'Università dell'Illinois: Fonte

Diploidista è colui che privilegia la forma di vita diploide a scapito di quella aploide e che considera quest'ultima come un oggetto a proprio uso e consumo.
Il Diploidista si erge ad essere superiore e reputa inferiori le forme di vita aploidi.


Cari amici Antispecisti, mi rivolgo a voi che siete anime nobili, sensibili ed empatiche, converrete con me che, attribuire maggior valore ad una forma di vita rispetto ad un'altra, per il solo fatto di possedere una serie di cromosomi in più, è un comportamento di tipo razzista, nella fattispecie Diploidista.

Un Sadico è una persona che trae piacere dall'infliggere dolore agli altri, perciò un Diploidista che stermina milioni di aploidi innocenti per ricavare piacere personale, è indubbiamente un sadico.


In un certo senso il Diploidista è persino peggiore dello Specista, in quanto le forme di vita che stermina senza alcun risentimento, sono molto più piccole ed indifese rispetto agli animali uccisi dagli specisti. Eppure il Diploidista, ancora più dello Specista, non prova alcuna empatia verso le sue vittime.

Inoltre il numero di aploidi morti per mano (è proprio il caso di dire "per mano") dei Diploidisti è infinitamente maggiore del numero di animali uccisi dagli specisti, basti pensare che un'unica eiaculazione di un solo uomo contiene centinaia di milioni di forme di vita aploide, che troveranno un'orribile fine assorbiti da un fazzoletto di carta e scaricati nel gabinetto come feci.

Come certamente saprete, è scientificamente dimostrato che l'uomo è erbivoro (perché ha la dentatura da erbivoro ed in natura non sarebbe capace di cacciare), eppure esistono fabbriche di carne dove milioni di poveri animali vengono uccisi per soddisfare i capricci del palato degli specisti. Allo stesso modo esistono fabbriche che traggono guadagnano dallo sterminio di quadrilioni di forme di vita aploide. Non è un'esagerazione: se un unico uomo diploidista è in grado di uccidere centinaia di milioni di forme di vita aploide ogni giorno, allora siti web come Youporn sono complici della morte di quadrilioni di aploidi indifesi... cifre che rendono ridicolo qualsiasi altro olocausto mai avvenuto nella storia!


Cari amici antispecisti, sapete meglio di me che, in virtù dell'evoluzione, gli animali sono da considerarsi nostri fratelli... io voglio persuadervi che, sempre in virtù della biologia, le forme di vita aploide sono da considerarsi i nostri stessi figli!
Malgrado tale lampante evidenza, esistono antispecisti orchi, che si nutrono della morte di milioni di creaturine indifese!


Questa antispecista declassa gli aploidi, esseri viventi a sé stanti e a tutti gli effetti, a "derivato animale"... come se si trattasse di semplici tessuti come capelli ed unghie! Questa spregevole concezione non può che essere frutto di una visione Diploide-centrica del Mondo! Come se al Mondo esistessero esclusivamente i diploidi e gli aploidi fossero considerati non come forme di vita ma solo come dei "derivati"!!

Che dire poi sulla naturalezza della pratica? Come per il latte, bere sperma è innaturale, perché nessun animale lo fa, quindi nemmeno gli esseri umani lo devono fare!

Il comportamento di certi antispecisti è immorale perché, sebbene da una parte si adoperino per la salvaguardia degli animali diploidi, dall'altra non esitano minimamente a sterminare milioni di aploidi indifesi!
Perché questa disparità di trattamento? Questo non è forse Diploidismo?!

Ed per questo, cari amici, che ribadisco l'assoluta necessità di compiere un ulteriore passo dall'Antispecismo verso l'Antidiploidismo, solo in questo modo avremo un mondo in cui ad ogni forma di vita è concesso di vivere in pace, ed in cui non esistono forme considerate inferiori, ridotte ad oggetto di consumo di altre forme considerate superiori.


Printfriendly