venerdì 6 giugno 2014

Sulla Commemorazione del D-Day

Se quest'oggi commemoriamo i 70 anni dallo sbarco in Normandia piuttosto che le più decisive vittorie dell'URSS sul fronte orientale, non è perché gli USA abbiano vinto la seconda guerra mondiale ma perché hanno vinto la guerra fredda.

Non è strano che si celebri la prima battaglia di un fronte e non la vittoria finale, ovvero la conquista della capitale e la destituzione del comando nemico? Berlino fu invasa dall'Armata Rossa quando ancora le truppe americane avanzavano lungo il territorio francese. Eppure non commemoriamo la caduta di Berlino bensì lo sbarco in Normandia, questo perché l'occidente è attualmente sotto egemonia (economica e culturale) americana e quindi le onorificenze sono rivolte agli USA, esaltati come unici vincitori malgrado il loro intervento fu obiettivamente secondario.


Bandiera dell'URSS issata sul tetto del Reichstag di Berlino il 2 Maggio 1945

Se oggigiorno ci troviamo sotto egemonia statunitense, è perché il sistema economico di libero mercato ha prevalso sull'economia di pianificazione centralizzata del comunismo.

Printfriendly